MonkeyFab e la rivolta di Varsavia

Scritto da The Shaper il .

La rivolta di Varsavia del 1944, sul finire della Seconda Guerra Mondiale, fu un evento estremamente sanguinoso.

L’esercito sovietico era ormai alle porte grazie alle numerose vittorie riportate durante l’offensiva di quell’estate e l’Esercito Nazionale Polacco, il principale movimento di resistenza in Polonia contro le truppe tedesche, insorse per le strade di Varsavia.
Dal 1° agosto al 2 ottobre si consumò la rivolta che è ancora oggetto di dibattito da parte degli storici.

Monkeyfab di Varsavia - Stampa 3DOggi, dopo settant’anni, il MonkeyFab di Varsavia, famoso in tutta la Polonia per essere uno dei più importanti centri per realizzare stampanti 3D in Polonia, oltre che fondatore della prima comunità polacca sulla stampa 3D (RepRapforum.pl) ha voluto commemorare l’evento digitalizzando e stampando una copia della “Maly Powstaniec” (Il Piccolo Insorto). La statua raffigura, stando alla storia, un ragazzino di nome Antek morto durante l’insurrezione e si trova nel centro storico della capitale polacca.

Progettata nel 1946 dallo scultore polacco Jerzy Jarnuszkiewicz la statua venne poi inaugurata molto più tardi, nel 1983, in ricordo dei tantissimi ragazzini morti nei due mesi di rivolta che rase al suolo gran parte della città e causò oltre 200.000 vittime.

MonkeyFab ricorda in questo modo quell’evento ormai lontano nel tempo e mostra, con questa riproduzione incredibilmente accurata, le potenzialità di quella che è la punta di diamante tra le loro stampanti 3D: la Prime 3D.

La stampante di MonkeyFab stupisce creando una copia perfetta dell’originale statua. Quel che cattura l’attenzione di alcuni è però il modo in cui un oggetto tanto innovativo sia applicato, ancora una volta, alle potenzialità del territorio da cui nasce.
La Prime 3D infatti è costruita quasi interamente con componenti provenienti dalle zone attorno alla capitale polacca (i motori PCB fanno l’unica eccezione). Questa stampante 3D estremamente versatile può utilizzare una vasta gamma di materiali oltre alle classiche resine, tra essi il polistirene antiurto (HIPS), l’acido polittico (PLA) e l’ABS.

Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti: cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.   Informativa. CHIUDI