3&DBot, la prima stampante 3D robot

Scritto da The Shaper il .

Il progetto "3&DBOT" è nato principalmente per sopperire a un limite importante delle stampanti 3D: la grandezza degli oggetti stampabili. I modelli 3D stampati sono infatti limitati dalla dimensione della stampante stessa.

3&DBOT - Prima stampante 3D robotMolte stampanti industriali sono certamente in grado di stampare oggetti 3D molto grossi, ma si tratta di macchinari pesanti e ingombranti. Tale è stata la questione da cui è partito il progetto "3&DBOT" , di LIFE (laboratorio di interfaccia fisica sperimentale) e NEXT (nucleo di sperimentazione tridimensionale) dal programma di progettazione PUC-rio (Università Cattolica Pontificia di Rio de Janeiro).

L'unico modo per far sì che una stampante 3D potesse creare oggetti più grandi della stampante stessa sarebbe stato quello di creare una stampante in grado di muoversi liberamente nello spazio.

I progettisti hanno perciò immaginato qualcosa di molto simile a un robot, che fosse in grado di muoversi creando un oggetto attorno a se stesso e non più al suo interno.
La stampante è dotata dunque di un micro-controllore Arduino ed è in grado di muoversi grazie a ruote controllate via wireless. La massima precisione dei suoi movimenti all’interno di uno spazio e la possibilità di utilizzare una varietà di materiali come la plastica, la terracotta e la ceramica rendono questa stampante un progetto unico al mondo.

Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti: cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.   Informativa. CHIUDI