Stampa 3D nell'industria dell'Australia

Scritto da The Shaper il .

Un sondaggio che ha interrogato 100 tra le principali aziende di produzione in Australia rivela che già i due terzi di esse fanno uso della stampa 3D.

AustraliaSvariate sono le applicazioni per la quale viene impiegata: dalla prototipazione rapida alla produzione e personalizzazione di componenti.
La maggior parte delle imprese sta tuttavia ancora sperimentando la stampa 3D per applicarla alla propria produzione. Si è quindi ancora a un passo di distanza dall'utilizzo effettivo di questa tecnologia, ma la situazione potrebbe cambiare nel giro di pochi anni...

Da notare che solo un terzo delle grandi aziende intervistate da PWC (PricewaterhouseCoopers) ha affermato di non utilizzare stampanti 3D. Molti esperti del settore sarebbero propensi a credere che con l’evolversi della tecnologia molte altre aziende entreranno in contatto con la stampa 3D a basso costo.
Per ora il 30% delle aziende facenti parte del sondaggio ha affermato di star solo sperimentando questa tecnologia, mentre il 25% starebbe utilizzando la stampa 3D solo per la prototipazione.
Tra essi però i dati più positivi: il 10% usano le stampanti 3D sia per le prototipazione che per la produzione e il 3% la utilizza per creare pezzi non possibili da produrre con metodi tradizionali.

Per ora la stampa 3D si occupa in larga parte di personalizzazioni e lavori di precisione. L'1% delle aziende intervistate rende noto però di far uso della stampa 3D anche per creare prodotti finiti da rivendere poi sul mercato.
Il mercato stesso delle stampanti 3D sta continuando a crescere in tutto il mondo e PWC dopo un’attenta analisi ha concordato col pensiero generale che la velocizzazione della stampa sia il fulcro sul quale agire.
Lle stampanti stesse, dopotutto, hanno prezzi sempre più popolari...

Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti: cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.   Informativa. CHIUDI