Stampa 3D: luci e ombre

Scritto da The Shaper il .

La stampa 3D è indubbiamente una tecnologia innovativa, funzionale e in forte crescita. Sono molti i settori in cui ha incrementato e rivoluzionato positivamente l'economia.

Ma di preciso, cosa si è in grado di stampare con una stampante 3D? Praticamente tutto...

Stampa 3D: pensieriÈ il caso forse di gettare un occhio sulla completezza e sulle enormi possibilità di applicazione della stampa 3D, che, come ogni invenzione umana, può esser utilizzata in maniera sbagliata.
Facendo qualche passo indietro nella storia ci si può rendere conto di come ogni invenzione, anche la più innovativa, abbia avuto anche applicazioni negative.


Certo che NON è la tecnologia ad esser errata, ma l'uso che se ne fa. Lo stesso vale per la stampa 3D che, come si è visto, può far cose eccezionali per l'umanità; ad esempio stampare abitazioni d'emergenza in luoghi impervi colpiti da calamità naturali o costruire protesi su misura per vittime di incidenti o malattie. Quali sarebbero però le applicazioni pericolose?

Tokyo, Lunedì 20 ottobre. Nella capitale del paese del Sol Levante (che ha severissime leggi sulla detenzione di armi da fuoco) è stato arrestato un uomo, Yoshimoto Imura, con l'accusa di aver creato delle pistole fatte in casa grazie all'uso della stampa 3D. L’uomo infatti, ex dipendente dello Shonan Institute of Technology, ha utilizzato informazioni trovate su internet per creare due pistole e stamparle, postando poi su internet i dettagli in un video.
Allo stesso tempo negli USA, dove le leggi sulla detenzione di armi da fuoco sono molto differenti da quelle giapponesi, è in corso una diatriba sull'utilizzo di armi stampate, le quali non sarebbero oltretutto rilevabili dai sistemi di sicurezza attuali perché costituite da materiali plastici. A dicembre il Congresso degli Stati Uniti ha rinnovato dunque il divieto di armi che non contengono metallo.

Queste sono solo alcune delle polemiche nate attorno alla stampa 3D, come in passato nacquero per ogni grande invenzione dell’uomo.
È possibile che la stampa 3D diventi un concreto elemento a favore della criminalità?
C'è chi ipotizza che la possibilità di stampare qualunque oggetto possa spingere molti ad imitare Imura e già si scaglia contro la stampa 3D.
Riflettendoci però sarebbe impossibile per chiunque stampare un'arma da fuoco con il solo utilizzo di questa tecnologia, per un motivo molto semplice: mancherebbero i dati da inserire nella stampante. Bisognerebbe negare l'utilizzo di internet e di ogni forma di scansione tridimensionale, il che sarebbe certamente inattuabile, oltre che deplorevole.
È inutile dunque dare colpa alla tecnologia: è sempre l'utilizzo della stessa a far la differenza.

Una nota estremamente positiva infine è che, in molti paesi in tutto il mondo, si stia iniziando a pensare e a legiferare con cognizione di causa riguardo alle nuove tecnologie...

Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti: cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.   Informativa. CHIUDI