La Casa Bianca e la stampa 3D

Scritto da Davide Manna il .

Il presidente Obama posa per il primo ritratto presidenziale stampato in 3D.

La fotografia qui sopra, potrebbe sembrare tratta da un film di fantascienza in cui il presidente americano Barack Obama viene trasportato in un'altra dimensione. La foto, invece, mostra una complicata scansione da parte di una serie di telecamere ad alta velocità e luci a LED. Tutto ciò in preparazione del primo ritratto presidenziale 3D.

Obama scan 3dLa "mobile light stage" ha usato 50 LED personalizzati e 14 telecamere per compilare una topografia ricchissima di dettagli della testa del presidente e parte superiore del busto. L'immagine ottenuta è stata poi utilizzata per la stampa 3D di un'accuratissimo busto presidenziale per lo Smithsonian Museum a Washington DC.

Nella foto completa, rilasciata dalla Casa Bianca questa settimana, il ritratto dell'ex presidente Abramo Lincoln spicca proprio di fronte al presidente Obama. Curioso pensare come Lincoln dovette posare per un periodo di tempo molto più lungo, in altre parole questa foto può racchiudere al suo interno due epoche ben distinte della storia americana.
Secondo Leonard Volk, ad esempio, che creò una maschera di Lincoln nel 1860 plasmata dal volto del presidente stesso, ci volle circa un'ora perché il calco in gesso facesse presa. Lincoln stesso si lamentò del processo definendolo "Tutt'altro che gradevole."

Lo Smithsonian Museum, riservandosi tutti i diritti che effettivamente gli spettano, ha rifiutato per ora di rilasciare gli schemi che permettano a chiunque, con una stampante 3D, di creare la propria replica perfetta della testa di Obama.

Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti: cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.   Informativa. CHIUDI